ECM - Educazione Continua in Medicina
TOM   TOM - Training On Line Management
CORSO   
CORSO

ASUGI_01168 - Corso di tipo 1-FOR: La prevenzione degli incendi e la gestione dell’emergenza

Premessa Premessa

L’obbligo della formazione antincendio deriva da: 1) D.LGS 81/08 art. 18, comma 1, lettera H “il datore di lavoro addotta le misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza e da istruzioni affinché i lavoratori in caso di pericolo grave, immediato ed inevitabile abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa…” (STRATEGIE PER L’EVACUAZIONE DEGLI UTENTI/DEGENTI E DEL PERSONALE) 2) D.LGS 81/08 art. 36, comma 1 “Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva un’adeguata informazione: b) sulle procedure che riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio, l’evacuazione dei luoghi di lavoro” 3) D.LGS 81/08 ART. 37, comma 1 “Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche, con particolare riferimento a: a) concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diretti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza; b) rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda” 4) D.LGS 81/08 art. 43, comma 1 “…Il datore di lavoro: b) designa preventivamente i lavoratori…” comma 3: … essi devono essere formati, … 5) D.M. 02/09/21, allegato 1 “informazione e formazione antincendio” – punto 1) “è obbligo del datore di lavoro fornire ai lavoratori un’adeguata informazione e formazione sui principi di base della prevenzione incendi e sulle azioni da attuare in presenza di un incendio”. 6) Il programma garantisce anche lo svolgimento dei contenuti stabiliti dal D.M. 02/09/21 per la formazione del personale designato al ruolo di addetto antincendio nella attività a di livello 1. 7) Attuazione di quanto previsto dal Sistema di Gestione per la Sicurezza Antincendio.

Obiettivi formativi e descrizione dei contenuti Obiettivi formativi e descrizione dei contenuti

- Conoscere i concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diretti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza; - Conoscere i rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.

Obiettivo Formativo Codificato

Sicurezza negli ambienti e nei luoghi di lavoro e patologie correlate. Radioprotezione
[Obiettivo Formativo Tecnico-Professionale]

Struttura e metodo Struttura e metodo

L’obbligo della formazione antincendio deriva da: 1) D.LGS 81/08 art. 18, comma 1, lettera H “il datore di lavoro addotta le misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza e da istruzioni affinché i lavoratori in caso di pericolo grave, immediato ed inevitabile abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa…” (STRATEGIE PER L’EVACUAZIONE DEGLI UTENTI/DEGENTI E DEL PERSONALE) 2) D.LGS 81/08 art. 36, comma 1 “Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva un’adeguata informazione: b) sulle procedure che riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio, l’evacuazione dei luoghi di lavoro” 3) D.LGS 81/08 ART. 37, comma 1 “Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche, con particolare riferimento a: a) concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diretti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza; b) rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda” 4) D.LGS 81/08 art. 43, comma 1 “…Il datore di lavoro: b) designa preventivamente i lavoratori…” comma 3: … essi devono essere formati, … 5) D.M. 02/09/21, allegato 1 “informazione e formazione antincendio” – punto 1) “è obbligo del datore di lavoro fornire ai lavoratori un’adeguata informazione e formazione sui principi di base della prevenzione incendi e sulle azioni da attuare in presenza di un incendio”. 6) Il programma garantisce anche lo svolgimento dei contenuti stabiliti dal D.M. 02/09/21 per la formazione del personale designato al ruolo di addetto antincendio nella attività a di livello 1. 7) Attuazione di quanto previsto dal Sistema di Gestione per la Sicurezza Antincendio.

Destinatari Destinatari
Tutti

 
Crediti Crediti
Questo corso non dà diritto ad acquisire crediti ECM

 
Modalità d'iscrizione Modalità d'iscrizione
Quota di iscrizione per esterni (€): 0.00

 
Documenti Documenti
Nessun documento disponibile
 
Informazioni confidenziali: il contenuto non può essere divulgato, direttamente o indirettamente, totalmente o parzialmente   Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina (ASU GI)   Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina (ASU GI)
Via Costantino Costantinides, 2 - 34128 Trieste (TS)
C.F. e P.iva 01337320327  
Per assistenza e/o informazioni contattare il "Servizio Formazione": - formazione-aggiornamento@asugi.sanita.fvg.it
Informazioni confidenziali: il contenuto non può essere divulgato, direttamente o indirettamente, totalmente o parzialmente
Nouvelle srl TOM - il gestionale WEB per la formazione ECM realizzato da:
Nouvelle srl - Via Giardini 456/C - 41124 Modena
TOMTOM (Version 5.8.0 - Build: 20240416_181337 - fvg_asugi - PROD) - 17/06/2024
Sito visualizzato in modalità: DESKTOP